Viale dei colli portuensi 594, 00151 - Roma
Image Alt

Diamanti

Pagina diamanti 2

Molti non sanno che il diamante è una pietra che ha la capacità di splendere al buio perché è dotato di proprietà ottiche uniche. Risulta trasparente alla luce ultravioletta, luce attraverso la quale è possibile determinarne il grado di fluorescenza.

La simbologia legata al diamante ne sottolinea le caratteristiche di durezza, resistenza, brillantezza e luce. Il diamante inoltre, come tutte le pietre preziose, simboleggia valori morali e intellettuali, ed è l’immagine della forza spirituale, della perfezione e della grandezza.
Donare un diamante è simbolo di un legame eterno, infrangibile e splendido, e questo rende il diamante la pietra dell’amore per eccellenza.
Il diamante ha un significato positivo. La pietra dura più amata del mondo infatti è resistente ma rappresenta purezza, passione, volontà e soprattutto l’infinito.

L’acquisto di un diamante è un investimento considerevole sicuramente non all’ordine del giorno, per cui è importante avere alcune indicazioni sui principali fattori che determinano il costo e il valore di un diamante.
Le cose più importanti sono definite dalla lingua inglese come 4 C: Carat, Colour, Cut e Clarity (carati, colore, taglio e purezza ).

Ci vogliono anni per diventare un vero esperto. Un buon consiglio potrebbe essere quello di acquistare una semplice lente da gioielliere, una lente di ingrandimento 10x, che si rivelerebbe un prezioso aiuto per controllare il taglio del diamante, le possibili inclusioni, il colore e così via. Ma, ovviamente, il consiglio migliore è quello di rivolgersi a un gioielliere di fiducia onesto e competente.
D’Arrigo Diamanti Roma garantisce le sue pietre accompagnandole con un certificato che ne espone le caratteristiche in base alle regole di valutazione internazionale:

  • I carati sono le unità di peso utilizzate per i diamanti. Ogni carato è diviso in 100 punti. Un carato equivale a 1/5 grammi. E’ bene ricordare che un carato è il peso, non le dimensioni e che un diamante ben tagliato può apparire più grande di un diamante tagliato male di uguale peso.
  • Il colore è classificato da D a Z. Un diamante D sarà incolore, e quindi più costoso. Tuttavia, la differenza tra due gradi vicini, ad esempio D ed E, non è evidente e anche un esperto ha bisogno di una pietra di confronto per essere certo della classificazione. Inoltre è bene sapere che quando un diamante è montato su un anello in oro giallo è quasi impossibile distinguere le minime differenze di colore.
  • La chiarezza, o purezza, indica il numero di difetti in un diamante. Questi si formano quando il diamante viene creato nel magma liquido all’interno della Terra. I difetti interni sono noti come inclusioni, quelli esterni come macchie.

Altri elementi sono:
– Il taglio che dona il massimo splendore e brillantezza alla pietra e dipende esclusivamente dalla abilità del tagliatore. Migliore è il taglio, maggiore è il riflesso della luce. Un diamante ben tagliato vale molto di più di una pietra tagliata male di uguale peso. Anche la forma è un aspetto del taglio;
– La fluorescenza, che è il modo in cui un diamante “assorbe” la luce. I diamanti sono classificati da Nessuno a Forte per la fluorescenza, con quelli con un livello elevato sono i meno costosi.